Home » LAVORO » Accordi collettivi deposito. Misure di conciliazione vita lavoro: sgravio contributivo

Accordi collettivi deposito. Misure di conciliazione vita lavoro: sgravio contributivo

Con riferimento alla nostra new del 11 ottobre scorso, il Ministero del Lavoro ha comunicato che il Decreto Interministeriale contenente la disciplina dello sgravio contributivo a favore dei datori di lavoro del settore privato per la promozione della conciliazione tra vita professionale e vita privata attraverso la stipula di contratti collettivi aziendali o territoriali è stato registrato dalla Corte dei Conti ed è disponibile il modello on line per procedere al deposito degli stessi.

In particolare i datori di lavoro che intendano fruire della decontribuzione devono preventivamente effettuare il deposito telematico del contratto aziendale,anche in recepimento di un contratto collettivo territoriale, sottoscritto dal 1° gennaio 2017 al 31 agosto 2018, nell’apposita sezione del sito www.cliclavoro.gov.it.

Pertanto, l’utente in possesso delle credenziali in qualità di azienda deve compilare un modulo online, inserendo solo i dati dell’impresa firmataria e le informazioni relative al contratto aziendale (data di sottoscrizione, periodo di validità, l’ITL competente). Completati tutti i campi, dovrà essere effettuato il caricamento del file del contratto.

Si ricorda che le scadenze  per il deposito telematico sono:

  • il 31 ottobre 2017 per le risorse relative al 2017
  • il 31 agosto 2018 per le risorse relative al 2018.

Completato il suddetto adempimento, i datori di lavoro dovranno trasmettere istanza telematica all’INPS, utilizzando un’apposita funzionalità sul portale dell’Istituto, che verrà predisposta nei prossimi giorni.

Le scadenze per l’invio della domanda all’INPS sono:

  • il 15 novembre 2017 per le risorse relative al 2017
  • il 15 settembre 2018 per le risorse relative al 2018.

Si precisa che i datori di lavoro che avessero già provveduto al deposito telematico di un contratto aziendale ai fini della detassazione, recanti le misure di conciliazione vita – lavoro previste dal decreto, non dovranno effettuare un nuovo deposito telematico per usufruire della decontribuzione in oggetto.

Sarà comunque necessario l’invio della domanda in via telematica sul portale INPS.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi