Home » Tecnologia, Energia, Ambiente e Sicurezza » Allo studio una nuova Guida divulgativa sul digitale terrestre di seconda generazione

Allo studio una nuova Guida divulgativa sul digitale terrestre di seconda generazione

L’art. 89 della Legge di Bilancio 2018 prevede, per il territorio italiano, uno switch-off verso il servizio televisivo digitale terrestre di seconda generazione, al fine di riservare la banda dei 700MHz allo sviluppo di servizi 5G.

Il nuovo servizio televisivo, che prevede l’adozione dei diversi standard DVB-T2 e HEVC, richiederà un adeguamento dei ricevitori e degli impianti di antenna degli utenti finali.

A riguardo si stima che quasi 9 televisori su 10 dovranno essere sostituiti da modelli compatibili, e, considerando il continuo sviluppo di servizi e applicazioni diffusive su rete IP, sarà fondamentale per l’utente finale una scelta consapevole dello Smart TV adatto alle personali esigenze.

In questo contesto, il CEI Comitato Elettrotecnico Italiano, nell’ambito del CT 319 “Radio TV multimedia over broadband”, ha avviato un progetto per la redazione di una guida divulgativa, rivolta all’utente finale, il cui scopo è fornire una panoramica sulle tecnologie coinvolte nel prossimo Switch-off e sulle caratteristiche tecniche che deve necessariamente possedere un nuovo Smart TV per sfruttare appieno le possibilità offerte dai nuovi servizi via etere o via connessione fibra ottica.

La guida sarà costituita da una prima parte in cui verrà illustrata la base tecnica per far comprendere le motivazioni dello Switch-off verso il servizio televisivo di seconda generazione e le principali tecnologie coinvolte, una seconda parte che presenta nel dettaglio l’evoluzione tecnica dei servizi e degli Smart TV, per guidare l’utente meno esperto verso una scelta consapevole d’acquisto e infine una terza ed ultima parte costituita da un’appendice tecnica di approfondimento, pensato per gli utenti che vogliono approfondire ulteriormente le tematiche tecniche.

Le imprese associate ad ASSISTAL che siano interessate a partecipare ai lavori e contribuire alla elaborazione del documento  possono segnalarlo all’indirizzo tecnico@assistal.it

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi