Home » Riservato agli associati » ATMOSPHAERA

ATMOSPHAERA

Supporto alle piccole e medie imprese per il miglioramento delle condizioni ambientali.

L’Europa punta alla neutralità climatica entro il 2050 per cui ha avviato un processo di decarbonizzazione della propria economia per diventare leader mondiale di tecnologie e processi “green” ad impatto zero. Conseguentemente l’aspetto ambientale è divenuto il driver principale di un nuovo processo di sviluppo e di crescita economica e sociale ove la rivoluzione verde e la transizione ecologica, insieme alla digitalizzazione, rappresentano uno dei capitoli fondamentali sui quali le piccole e medie imprese sono chiamate a svolgere un ruolo attivo e decisivo.

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) destina gran parte delle risorse economiche proprio alle riforme e agli investimenti che per il periodo 2021-2026 ci permetteranno di traguardare gli obiettivi in termini di rivoluzione verde e transizione ecologica.

Pertanto, anche per gli effetti dell’emergenza Covid-19, non è più rinviabile un progetto ambizioso negli obiettivi e laico negli approcci che sostenga e sviluppi programmi di intervento a favore delle imprese e del tessuto produttivo del territorio per il miglioramento delle condizioni ambientali.

Tutto questo è possibile partendo dalla crescita della consapevolezza dell’importanza della tutela ambientale per poi accompagnare le imprese nella scelta degli investimenti eco-sostenibili, nell’uso di prodotti e processi a basso impatto ambientale così come nella riorganizzazione del management e della cultura aziendale in chiave eco-sostenibile.

L’adozione di politiche di business orientate ai temi della sostenibilità ambientale rappresenta un’opportunità per le piccole e medie imprese per contenere i rischi ed aumentare la competitività di lungo periodo. A maggior ragione in una fase come quella attuale, e nel prossimo futuro, in cui le PMI, spina dorsale del tessuto imprenditoriale italiano, devono cercare di riprendersi dagli impatti negativi della crisi del Covid-19.

In aggiunta non può mancare un’adeguata educazione finanziaria delle PMI sui trend europei in materia di finanza eco-sostenibile perché si tratta di un tassello importante nell’insieme di misure che si possono approntare per la crescita eco-sostenibile della nostra economia.

Tutti questi aspetti saranno trattati e diventeranno oggetto di confronto con le PMI nel ciclo di webinar descritti più avanti.

Obiettivo dell’intervento

Favorire una consapevolezza diffusa dei rischi specifici, delle norme in materia e delle procedure di applicazione delle stesse, al fine di garantire con efficacia una maggiore tutela dell’ambiente.

ATTIVITÀ SPORTELLO CONSULENZIALE

Verrà istituito uno sportello consulenziale finalizzato all’autovalutazione della congruenza tra la proposta e i bisogni e le aspettative di ciascuna impresa – anche con la messa in atto di percorsi individualizzati -, al fine di facilitare una partecipazione consapevole sia nei comportamenti che negli impegni da assumere.

L’attivo coinvolgimento delle imprese, permetterà al Team di progetto di focalizzare la riflessione con le imprese su alcuni aspetti fondamentali dell’intervento proposto.

In particolare le imprese vedranno evase le proprie richieste di informazione a diversi livelli, da una prima illustrazione delle possibilità agevolative in favore delle attività proposte, fino alla risposta puntuale a quesiti specifici e di carattere tecnico posti dalle imprese interessate.

A titolo esemplificativo ma non esaustivo verranno presentati gli strumenti per la transizione ecologica (nuovo Piano Transizione 4.0) e il sistema di incentivazione per gli interventi di efficientamento energetico (es. Superbonus 110%), offendo consulenza per le reali esigenze di ogni singola impresa coinvolta.

ATTIVITÀ WEBINAR

Sono previste n. 8 sessioni educative dedicate ai modelli e strumenti per la transizione energetico-ambientale delle Piccole e Medie Imprese.

Si riporta di seguito il dettaglio di ogni sessione prevista.

TITOLOCONTENUTIDURATA (ore)
Il nuovo paradigma energetico-ambientaleIl Green Deal europeo
Il Piano Nazionale Integrato Energia e Clima
Il Piano Energetico Regionale (PER-Lazio)
I sussidi ambientalmente dannosi
3
Strumenti alle imprese per la transizione ecologica: il nuovo Piano Transizione 4.0Il credito d’imposta per beni materiali e immateriali
Il credito Formazione 4.0
3
La qualificazione ambientale delle PMI: modelli organizzativi per una gestione eco-sostenibile di prodotti e processiLa certificazione ambientale ISO 14001
La certificazione EMAS
3
Sistemi e tecnologie per lo sviluppo di un nuovo mercato eco-sostenibileFonti rinnovabili ed Energy storage
Autoconsumo collettivo e comunità energetiche rinnovabili: requisiti di accesso ed incentivi
Smart building e Smart grid
Mobilità elettrica
3
La transizione ecologica comincia con l’efficienza energeticaSistema di incentivazione per gli interventi di efficientamento energetico
APE e diagnosi energetica
Contratti EPC a garanzia di risultato
3
Gli strumenti di finanza eco-sostenibile applicati alle PMIIl quadro normativo in tema di finanza sostenibile
Tassonomia delle attività economiche che hanno un contributo positivo sull’ambiente
Profilo ESG delle PMI
3
Controllo delle emissioni e gestione degli impianti termiciLimiti di emissione degli impianti termici
Attività di controllo e manutenzione
Adempimenti documentali (Libretto d’impianto, Rapporto di controllo, Denuncia ambientale impianti termici civili, Registri F-gas ect)
Obblighi, responsabilità e sanzioni
3
Economia circolare e gestione dei rifiutiClassificazione dei rifiuti
Obblighi legati alla tracciabilità dei rifiuti: registro di carico e scarico e Formulari
Verifiche: corretto stoccaggio dei rifiuti all’interno dell’azienda; correttezza della documentazione di trasporto; validità delle autorizzazioni dei trasportatori e dei destinatari.
Sanzioni
3

ATTIVITÀCONVEGNO FINALE

ASSISTAL organizzerà un convegno finale che coinvolgerà sia le imprese che avranno beneficiato dell’intervento sia le imprese del territorio – ingresso libero -.

Nell’ambito dell’evento verrà presentato il “vademecum delle buone pratiche”, frutto delle attività svolte.

Ospiti dell’evento saranno i rappresentanti della Camera di Commercio di Roma.

Il convegno finale – ove fattibile – sarà organizzato presso la sede CCIAA Roma Sala del Tempio di Adriano in Piazza di Pietra (RM) o presso la sede di rappresentanza di ASSISTAL sita in Roma Via Basento n. 37.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi