Home » Tecnologia, Energia, Ambiente e Sicurezza » Autoproduttori di energia elettrica: versamento componente MCT entro il 31 luglio 2017

Autoproduttori di energia elettrica: versamento componente MCT entro il 31 luglio 2017

Si fa seguito a precedenti comunicazioni per segnalare la circolare n. 15/2017/ELT della Cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA) “Disposizioni normative di cui alla L. 27 febbraio 2017, n. 19 di conversione del D.L. 30 dicembre 2016, n. 244 (c.d. “Milleproroghe”): ulteriori indicazioni operative agli autoproduttori di cui all’art. 2, comma 2 del D.lgs. 79/99 – integrazione alla circolare CSEA n.7/2017” riguardante l’imposizione della componente MCT all’energia elettrica autoprodotta e autoconsumata in sito.

Come noto l’art. 6, comma 9, del recente Milleproroghe ha previsto che:

– a decorrere dall’1 gennaio 2017 le parti variabili delle componenti tariffarie a copertura degli oneri generali di sistema si applicano solo all’energia elettrica prelevata da rete pubblica;

– anche per i periodi antecedenti all’1 gennaio 2017, le componenti tariffarie che avrebbero dovuto essere applicate all’energia elettrica consumata ma non prelevata dalla rete pubblica non sono più esigibili, con l’unica eccezione della componente tariffaria MCT (aliquota di cui all’art. 4 comma 1-bis della L. 368/03).

In particolare dall’1 gennaio 2017 la componente MCT si applica solo all’energia elettrica prelevata da rete pubblica ma fino al 31/12/2016 si applica anche all’energia elettrica consumata nel caso di ASSPC e SDC diversi da RIU, SEU, SEESEU-A, SEESEU-B e SEESEU-D. Tale esenzione per i SEU, SEESEU-A, SEESEU-B e SEESEU-D si applica dal 5/5/2010 per effetto dell’art. 4 del DLgs 56/10.

Pertanto, al fine di fornire un quadro completo di tali modifiche, la circolare CSEA n. 15 aggiorna lo schema grafico delle modalità di applicazione dell’aliquota in base alle diverse configurazioni impiantistiche ammesse dal TISSPC nonché i relativi periodi di applicazione.

I soggetti obbligati, alla luce del nuovo quadro normativo, dovranno procedere all’eventuale regolarizzazione dei versamenti dovuti per ciascun periodo d’obbligo entro il 31 luglio 2017, onde evitare le penalizzazioni che sono stabilite per i casi di ritardato pagamento.

L’allegato A riporta le istruzioni ai fini della dichiarazione e del versamento.

Nei casi di importi rilevanti potranno essere concesse modalità di pagamento rateali e la richiesta di rateizzazione dovrà essere avanzata entro la medesima scadenza del 31 luglio 2017. Entro questa stessa scadenza potrà essere inviata all’indirizzo di posta elettronica cristina.alleva@csea.it un’eventuale istanza di rimborso, corredata dei calcoli dimostrativi mediante file in formato MS-excel, qualora si ritenesse di aver versato a favore di CSEA importi non dovuti.

 

Scarica allegati

 Circolare n15/2017/ELT

 Istruzioni per la dichiarazione e versamento della componente MCT

Schema dei sistemi soggetti al versamento della componente MCT