Home » APPALTI » Codice Appalti. Pubblicato il DPCM recante “Composizione e modalità di funzionamento della Cabina di regia”

Codice Appalti. Pubblicato il DPCM recante “Composizione e modalità di funzionamento della Cabina di regia”

Pubblicato in data 31 agosto 2016 sulla Gazzetta Ufficiale n. 203 il DPCM con il quale il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha definito la composizione e le modalità di funzionamento della Cabina di Regia.

Come noto l’art. 212 del Nuovo Codice dei Contratti Pubblici (D. Lgs 50/2016) prevede la costituzione di una “Cabina di Regia”, con compiti per lo più di verifica, controllo ed indirizzo.

Con la pubblicazione del Decreto citato, si muove un ulteriore passo verso la completa definizione del corpus normativo che, come noto, deve essere integrato anche da numerose “Linee Guida” emanate dall’ANAC.

In sintesi, di seguito, i contenuti del provvedimento.

Composizione

Istituita presso la Presidenza del Consiglio dei ministri la Cabina di regia è composta da 14 membri:

  • dal Capo del Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi della Presidenza del Consiglio dei ministri (in atto Antonella Manzione), che la presiede e che potrà nominare fino a 10 esperti;
  • dal Capo dell’Ufficio legislativo del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (in atto Elisa Grande), che svolge le funzioni di Vice Presidente e presiede la Cabina di regia in caso di assenza o impedimento del Presidente;
  • da un rappresentante del Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei ministri;
  • da due rappresentanti del Ministero dell’economia e delle finanze;
  • da un rappresentante dell’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC);
  • da tre rappresentanti delle regioni e province autonome;
  • da tre rappresentanti delle autonomie locali;
  • da un rappresentante dell’Agenzia per l’Italia digitale (AGID);
  • da un rappresentante di CONSIP.

Per la trattazione di questioni in materia di politiche di coesione e di investimenti finanziati dai fondi strutturali e di investimento europei e dal Fondo per lo sviluppo e la coesione, la composizione della Cabina di regia è integrata da un rappresentante dell’Agenzia per la coesione territoriale.

Svolgimento dei compiti

La Cabina di regia, che si riunisce con la periodicità stabilita dal Presidente, ha il compito di:

  • Verificare gli adempimenti previsti dall’art. 212, comma 1, del nuovo codice, con particolare riferimento allo stato di attuazione dello stesso nonché per la predisposizione delle proposte di modifica e correttive al fine di garantire l’efficacia degli interventi normativi e regolatori nei settori degli appalti e delle concessioni;
  • segnalare all’ANAC quanto previsto dall’art. 212, comma 2, del nuovo codice;
  • Approva entro il 31 marzo 2017, e successivamente ogni tre anni, la relazione di controllo da inviare alla Commissione europea;
  • Esamina le informazioni e i dati previsti nelle disposizioni del Codice degli Appalti.

L’organismo può svolgere inoltre:

  • audizioni e consultazioni di soggetti pubblici o privati operanti nei settori degli appalti pubblici e delle concessioni, al fine di acquisire i dati e le informazioni necessarie;
  • Stipulare convenzioni e protocolli con soggetti pubblici.

Scarica Allegato

Composizione e modalità di funzionamento della Cabina di regia