Home » LAVORO » Conciliazione tempi di vita e di lavoro – Pubblicato il bando #Conciliamo

Conciliazione tempi di vita e di lavoro – Pubblicato il bando #Conciliamo

Nella Gazzetta Ufficiale del 3 settembre scorso è stata data comunicazione dell’avvenuta pubblicazione nel sito del Dipartimento per le Politiche della Famiglia del bando #Conciliamo, diretto a  promuovere il welfare aziendale nelle imprese.

Nel caso la vostra azienda fosse interessata a partecipare al bando, gli uffici di ASSISTAL sono a disposizione per supportarvi nell’iniziativa ed ove riteneste parteciparvi con altre imprese vi invitiamo a segnalarci la vostra disponibilità entro il 16 settembre p.v. all’indirizzo mail: formazione@assistal.it o direttamente alle sedi di: Milano (02 6085211), Roma (06 853730), Padova (049 9872783) .

Riepiloghiamo qui di seguito le principali caratteristiche del bando.

Possono presentare domanda di finanziamento:

– le imprese e le società cooperative aventi almeno 50 lavoratori e lavoratrici dipendenti a tempo indeterminato nelle sedi legali presenti sul territorio nazionale;

– i consorzi e i gruppi di impresa purché tutti i partecipanti al soggetto collettivo siano finanziabili singolarmente e purché il capofila dei consorzi e dei gruppi di imprese abbia almeno 50 dipendenti a tempo indeterminato nelle sedi legali presenti sul territorio nazionale. Ci siamo attivati per ottenere dal Dipartimento un chiarimento che precisi che nell’ambito dei soggetti collettivi rientrino anche le Reti di impresa.

I beneficiari devono contribuire ai costi del progetto con un cofinanziamento con risorse finanizarie pari ad almeno il 20% del totale dell’importo richiesto ovvero con risorse umane, beni e servizi messi a disposizione dai soggetti proponenti quantificabili nella percentuale suddetta

La richiesta di finanziamento per ciascuna iniziativa progettuale deve essere compresa tra un minimo di 500.000 euro e un massimo di 1.500.000 euro

Le proposte progettuali possono riguardare :

– la flessibilità oraria e organizzativa (banca del tempo; telelavoro o smart working; part time; assunzioni a termine; permessi e congedi);

– la promozione e il sostegno della natalità e della maternità, nonchè reinserimento delle lavoratrici e dei lavoratori dopo un periodo di assenza dal lavoro per motivi legati ad esigenze di conciliazione (incentivi alla natalità; specifiche iniziative formative per assenze di lungo periodo);

– interventi e servizi ( servizi di supporto alla famiglia; tutela della salute, cargivers; time saving; mobilità; flexible benefit e ulteriori misure di sostegno ai dipendenti; piani di comunicazione). 

Le proposte progettuali dovranno pervenire entro il 15 ottobre 2019. 

La dotazione finanziaria dell’Avviso è pari a 74 milioni di euro.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi