Home » Tecnologia, Energia, Ambiente e Sicurezza » Connessione alle reti BT, MT e AT: nuove regole tecniche in inchiesta pubblica

Connessione alle reti BT, MT e AT: nuove regole tecniche in inchiesta pubblica

Terminerà il prossimo 13 giugno 2017 la fase di inchiesta pubblica per la variante V3 all’attuale versione della Norma CEI 0-16 “Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti AT ed MT delle imprese distributrici di energia elettrica” e per la variante V1 alla Norma CEI 0-21 “Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica”.

La Variante V3 alla Norma CEI 0-16 introduce l’Allegato O e l’Allegato T relativi alle prescrizioni tecniche rispettivamente per il Controllore Centrale di Impianto e per i segnali da esso scambiati con l’esterno in modo che le richieste provenienti all’impianto dell’utente attivo siano soddisfatte. Le funzionalità ed i segnali prescritti sono quelli noti alla luce del contesto normativo e regolatorio consolidati al momento della pubblicazione dell’Inchiesta Pubblica e dato il panorama (europeo e nazionale) in rapida evoluzione, in questa inchiesta pubblica, oltre a consolidare i testi messi a punto sinora, si intendono acquisire commenti e informazioni circa eventuali nuove esigenze. Infine la variante 3 integra gli Allegati C e D con le prescrizioni relative alla modalità per effettuare le verifiche e le prove funzionali in campo, sia di prima attivazione che periodiche, per il Sistema di Protezione Generale (SPG), sia esso integrato o no.

La Variante 1 alla Norma CEI 0-21, introduce alcune semplificazioni dei requisiti tecnici da prevedere per la connessione degli impianti di taglia inferiore a 800 W di potenza, in particolare per la tipologia “plug & play”.

Commenti ed osservazioni possono essere inviate a tecnico@assistal.it

 

Scarica allegati:

 Progetto di norma CEI 0-16-V3

 Progetto di norma CEI 0-21-V1