Home » Tecnologia, Energia, Ambiente e Sicurezza » Controlli F-gas del Ministero dell’Ambiente

Controlli F-gas del Ministero dell’Ambiente

Si informa che il Ministero dell’Ambiente, attraverso il Registro Nazionale dei Gas Fluorurati, sta inviando una mail relativa al monitoraggio del sistema di Certificazione F-gas.

La comunicazione è indirizzata alle imprese che esercitano attività di installazione, manutenzione e riparazione di apparecchiature contenenti gas fluorurati iscritte al Registro ma che non hanno ancora ottenuto la certificazione.

In particolare, nella lettera si chiede alle Imprese iscritte al Registro F-gas che non abbiano ancora provveduto ad acquisire la relativa certificazione di indicare entro 15 gioni le motivazioni alla base della mancata certificazione accedendo al sito www.fgas.it/questionario.

A riguardo si rammenta che il Dlgs 5 marzo 2013, n. 26, recante “Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al Regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra” prevede le seguenti principali sanzioni:

Violazioni
Sanzioni
Le imprese che si avvalgono di personale non certificato da € 10.000a € 100.000
Le imprese sprovviste di pertinente certificato per attività di installazione, manutenzione e riparazione di impianti di condizionamento, refrigerazione, pompe di calore ed antincendio contenenti gas fluorurati da € 10.000a € 100.000

Si ricorda infine che l’impresa deve predisporre un Piano della qualità per l’ottenimento della certificazione obbligatoria d’impresa prevista dal DPR 43/2012.
A tal fine sul sito http://www.assistal.it/fgas/manualefgas.aspx è possibile realizzare con pochi e semplici passaggi il proprio Piano della Qualità F-gas personalizzato.
Il costo del Servizio è pari a 100 euro + IVA (sconto 20% per le imprese associate).