Home » Tecnologia, Energia, Ambiente e Sicurezza » Efficienza energetica: al via la consultazione sui piani di riqualificazione del parco immobiliare

Efficienza energetica: al via la consultazione sui piani di riqualificazione del parco immobiliare

Il Ministero dello sviluppo economico e il Ministero dell’ambiente hanno aperto una consultazione pubblica sulla Strategia per la riqualificazione energetica del parco immobiliare (STREPIN) e sul Piano per l’incremento degli edifici a energia quasi zero (PANZEB).
L’efficienza energetica degli edifici è infatti uno dei temi più rilevanti e strategici che si stanno dibattendo in questi anni in ambito europeo ed internazionale.

STREPIN – STrategia per la Riqualificazione Energetica del Parco Immobiliare Nazionale
La STREPIN, redatta ai sensi del decreto legislativo n. 102/2014, partendo dalla ricognizione del parco immobiliare nazionale stima il risparmio di energia atteso al 2020 grazie alle misure attivate. L’analisi delle barriere tecniche, economiche e finanziarie che ostacolano la realizzazione degli interventi di efficienza energetica accompagna poi le proposte di miglioramento degli strumenti di supporto in un’ottica cost-effective. L’attuazione di tali proposte, che proprio grazie alla consultazione potranno essere integrate e ampliate, permetterebbe di incrementare il risparmio atteso al 2020, avvicinandolo alle potenzialità stimate per il settore civile.
Il documento riporta un quadro del parco immobiliare nazionale e identifica i criteri di intervento in base all’ottimizzazione del rapporto costi/benefici; analizza poi le barriere tecnico, economiche e finanziarie che ostacolano la realizzazione di interventi di efficienza energetica negli edifici, con una rassegna delle misure di policy messe in campo per il superamento delle stesse, proponendo alcuni interventi finalizzati a migliorare l’efficacia degli strumenti di supporto, stimando il risparmio di energia atteso al 2020 grazie alle misure attivate.

PANZEB – Piano d’Azione Nazionale per incrementare gli edifici ad energia quasi zero
Dal 2021 i nuovi edifici dovranno essere a energia quasi zero. In vista di tale obbligo il documento chiarisce il significato di NZEB (dall’inglese Nearly Zero-Energy Buildings – edifici a energia quasi zero), valutando le prestazioni energetiche di alcune delle sue espressioni nelle differenti tipologie d’uso e zone climatiche. Stima inoltre i sovra costi necessari, rispetto ai livelli attuali, per la realizzazione di nuovi edifici NZEB o per la trasformazione in NZEB degli edifici esistenti e traccia gli orientamenti e le linee di sviluppo nazionali per incrementare il loro numero tramite le misure di regolazione e di incentivazione rese disponibili.
L’incremento dell’efficienza energetica negli edifici e la transizione verso gli edifici a energia quasi zero costituisce un obiettivo prioritario per il Paese che viene perseguito grazie all’attivazione di un’ampia gamma di misure di regolazione e di incentivazione.

ASSISTAL, al fine di partecipare alla consultazione pubblica, raccoglie eventuali osservazioni e proposte dagli Associati all’indirizzo mail tecnico@assistal.it entro lunedì 30 novembre 2015.

La consultazione rimarrà aperta fino al 4 dicembre 2015.

In allegato i due documenti in consultazione.

Scarica Allegati