Home » Catalogo corsi » La NUOVA norma UNI 10738 e le prove strumentali previste dalle norme UNI, redatte dal CIG, per gli impianti a gas ad uso domestico e similare

La NUOVA norma UNI 10738 e le prove strumentali previste dalle norme UNI, redatte dal CIG, per gli impianti a gas ad uso domestico e similare

Obiettivo
Nella prima parte del corso, saranno analizzati i contenuti della nuova norma UNI 10738 la quale riporta le modalità operative per effettuare i sopralluoghi, per verificare la sussistenza dei requisiti di sicurezza e per stabilire se l’impianto:
può continuare a rimanere in esercizio senza dover effettuare interventi di adeguamento
può rimanere in esercizio, ma deve essere adeguato entro un mese
non può rimanere in esercizio in quanto sono presenti situazioni di pericolo imminente.

Nella seconda parte del corso saranno illustrate le procedure relative alle prove strumentali previste dalle norme redatte dal CIG al fine di poter applicare nel migliore dei modi quanto previsto dalla nuova UNI 10738.

Destinatari
Installatori di impianti gas; Manutentori; Ispettori; Professionisti; Tecnici che effettuano controlli in generale (USL, Ispettori Legge 10/91, ecc.)
Prerequisiti dei partecipanti
Conoscenza delle norme: UNI 7129/08, UNI 10845, UNI 11137/12

Programma
Prima parte – NUOVA norma UNI 10738

  • Il Decreto Ministeriale 22 gennaio 2008 n. 37, Regolamento concernente l’attuazione dell’articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n. 248 del 2 dicembre 2005, recante riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all’interno degli edifici. (GU n. 61 del 12-3-2008 ), che ha sostituito quasi totalmente la più conosciuta legge n. 46 del 1990, prevede la possibilità di redigere una“Dichiarazione di rispondenza” per gli impianti privi della “Dichiarazione di conformità”
  • Il DM 37/08 stabilisce che tale documento possa essere redatto, a seguito di sopralluogo, da un professionista o da un responsabile tecnico che abbiano almeno 5 anni di esperienza, ma non indica però quali sono gli elementi da controllare, cioè non indica i requisiti che devono avere gli impianti e le modalità operative da adottare durante gli accertamenti
  • La nuova UNI 10738 definisce i requisiti di sicurezza degli impianti a gas domestici e similari, consentendo agli operatori del settore di valultare lo stato di sicurezza degli impianti esistenti, indipendentemente dall’anno di costruzione, ovvero senza tenere conto della norma in vigore all’epoca della realizzazione dell’impianto stesso. Inoltre è anche uno strumento pratico per valutare lo stato di sicurezza degli impianti durante le operazioni di manutenzione degli apparecchi, per cui i manutentori che normalmente redigono l’allegato “G” potranno valutare lo stato generale dell’impianto anche se chiamati per la sola manutenzione dell’apparecchio .

Durante il corso verranno quindi illustrate e discusse le seguenti tematiche, con particolare evidenza alle modifiche concrete introdotte rispetto all’edizione del 1998 (che tra l’altro si poteva utilizzare soltanto per gli impianti realizzati prima del marzo 1990):

  • DM 22 gennaio 2008 n. 37. Riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all’interno degli edifici
  • UNI 7129/08. Punti della norma correlati alle attività di controllo previste nella nuova UNI 10738
  • La nuova norma UNI 10738
  • Come eseguire la prova di tenuta sugli impianti di distribuzione del gas in esercizio (UNI 11137)
  • Come eseguire la prova di tiraggio per i camini/canne fumarie (UNI 10845)
  • Esempi di compilazione del “Rapporto Tecnico di Verifica” (RTV)

Seconda parte – Prove strumentali previste dalle norme UNI, redatte dal CIG, per gli impianti a gas ad uso domestico e similare
La recente pubblicazione della nuova norma UNI 10738 impone agli operatori, che intendano effettuare le procedure di controllo dei requisiti di sicurezza degli impianti a gas domestici e similari, di conoscere ed applicare tutte le procedure strumentali previste da alcune norme redatte dal CIG. Tali norme riguardano singoli e specifici argomenti, ma la nuova 10738 che prevede ogni singolo elemento degli impianti gas comprende più procedure strumentali. In particolare questa nuova norma prevede:

  • la verifica di tenuta delle tubazioni con le procedure previste dalla UNI 11137 edizione 2012
  • il controllo del tiraggio dei sistemi fumari secondo la UNI 10845
  • il collaudo dell’impianto nuovo secondo 7129/08
    e ha introdotto una ulteriore prova strumentale per verificare il corretto afflusso dell’aria comburente anche in assenza delle aperture di ventilazione.

La conoscenza della norma UNI 10738 e di tutte le procedure strumentali riportate da tale norma si rende quindi necessaria per poter rilasciare la dichiarazione di rispondenza prevista dal DM 37/08.

Verranno illustrate e discusse, effettuando simulazioni per meglio comprendere i contenuti delle norme di riferimento, le seguenti tematiche:

  • DM 22 gennaio 2008 n. 37, articolo 7 “Riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all’interno degli edifici”
  • UNI 7129/08: collaudo degli impianti e rimessa in servizio
  • UNI 10845: verifica del tiraggio dei sistemi fumari – metodo diretto e metodo indiretto
  • UNI 11137 – edizione 2012 – verifica e ripristino della tenuta delle tubazioni: metodo diretto e metodo indiretto
  • UNI 10738 – edizione 2012 – verifica del corretto afflusso di aria comburente

Durante il corso saranno illustrati solo gli aspetti delle norme sopra citate relativi alle prove strumentali

Attestato
Al termine del corso verrà consegnato un attestato individuale ad ogni partecipante

Durata: 6,5 ore

Cod. riferimento: CLM09

Per maggiori informazioni è possibile contattare le segreterie organizzative sul territorio:
Milano – Tel. 02/6085211 – formazione@assistal.it
Roma – Tel. 06/853730 – roma@assistal.it
Padova – Tel. 049/9872783 – formazionepadova@assimpiantiservizi.it