Home » Tecnologia, Energia, Ambiente e Sicurezza » Nuovo meccanismo dei Certificati Bianchi: la sintesi del GSE

Nuovo meccanismo dei Certificati Bianchi: la sintesi del GSE

Il Gestore dei Servizi Energetici ha pubblicato il documento “Sintesi nuovo decreto Certificati Bianchi” che riporta una sintesi degli aggiornamenti più rilevanti introdotti dal DM 11 gennaio 2017, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 3 aprile.

Tale decreto, come noto, oltre a definire i nuovi obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico per il periodo 2017-2020, definisce le nuove modalità di accesso al meccanismo dei certificati bianchi a partire dal 4 aprile 2017.

Ai fini dell’accesso al meccanismo dei Certificati Bianchi, il GSE precisa che sono ammissibili i progetti di efficienza energetica:

  • realizzati dal medesimo soggetto titolare del progetto presso uno o più stabilimenti, edifici o siti comunque denominati;
    • realizzati con data di inizio della realizzazione dell’intervento successiva alla data di trasmissione al GSE dell’istanza di accesso al meccanismo;
  • che generano risparmi energetici addizionali, ovverosia i risparmi di energia primaria calcolati come differenza fra il consumo di baseline (il consumo di energia primaria del sistema tecnologico assunto come punto di riferimento ai fini del calcolo dei risparmi energetici addizionali) e il consumo energetico nella configurazione post operam, con riferimento al medesimo servizio reso e assicurando una normalizzazione delle condizioni che influiscono sul consumo energetico;
  • per i quali si dispone di idonea documentazione attestante che per la messa in opera degli interventi che compongono il progetto siano stati utilizzati nuovi componenti o componenti rigenerati per i quali non siano già stati riconosciuti Certificati Bianchi (al netto degli impianti già esistenti afferenti o funzionali al medesimo progetto);
  • predisposti e trasmessi al GSE, in base alla tipologia di progetto, secondo quanto previsto all’Allegato 1 del D.M. 11 gennaio 2017;
  • classificabili tra le tipologie di intervento riportate in Tabella 1, Allegato 2, del D.M. 11 gennaio 2017.

Per quanto riguarda la presentazione dei progetti, il GSE specifica quanto segue:

1. L’art.16 del DM 11 gennaio 2017 prevede che, entro e non oltre il 02/10/2017, sia possibile presentare l’istanza per l’accesso al meccanismo ai sensi del DM 28 dicembre 2012, nei seguenti casi:

  • progetti standardizzati (RVC-S) che al 04/04/2017 hanno raggiunto la soglia minima;
  • progetti analitici (RVC-A) che al 04/04/2017 hanno concluso il periodo di monitoraggio della prima richiesta;
  • progetti a consuntivo (PPPM), i cui interventi al 04/04/2017 sono in corso di realizzazione.

Per tutte le tipologie di progetti sopra richiamati, è possibile continuare ad inoltrare l’istanza attraverso il Portale Efficienza Energetica.

2. Per i Progetti a Consuntivo (PC) relativi a nuovi interventi, secondo le disposizioni del DM 11 gennaio 2017, si informa che il GSE, a partire dal 15 maggio 2017 metterà a disposizione degli operatori una piattaforma informatica dedicata alla trasmissione dei nuovi progetti.

In attesa della pubblicazione della piattaforma informatica per la trasmissione dell’istanza, si specifica che:

  • per i nuovi Progetti a Consuntivo (PC) la cui data di avvio realizzazione del progetto intercorre tra il 04/04/2017 e il 15/05/2017 è necessario inviare una pec all’indirizzo info@pec.gse.it al fine di informare il GSE, in data antecedente all’avvio della realizzazione del progetto, dell’intenzione di inoltrare l’istanza per l’accesso al meccanismo nel rispetto delle tempistiche previste dal DM 11 gennaio 2017.
    Si specifica che gli operatori che hanno provveduto ad inviare la pec, sono comunque tenuti a caricare la documentazione richiesta entro e non oltre 30 giorni dalla data di pubblicazione della piattaforma informatica per la trasmissione dell’istanza;
  • per i nuovi Progetti a Consuntivo (PC) la cui data di avvio realizzazione del progetto è successiva al 15/05/2017 è necessario procedere con l’inoltro dell’istanza tramite la piattaforma informatica dedicata alla trasmissione dei nuovi progetti.
Le nuove procedure per l’inoltro dell’istanza tramite la piattaforma informatica verranno pubblicate sul sito istituzionale GSE.

 Sintesi GSE del nuovo DM 11/01/17 sui certificati bianchi