Home » Tecnologia, Energia, Ambiente e Sicurezza » Qualificazione installatori e manutentori di sistemi FER: la Lombardia si allinea all’indirizzo nazionale

Qualificazione installatori e manutentori di sistemi FER: la Lombardia si allinea all’indirizzo nazionale

Con la D.g.r. 2 ottobre 2017 – n. X/7143 “Modifica della d.g.r. 3965/2015 in relazione agli obblighi di formazione abilitante e di aggiornamento per l’installazione e la manutenzione straordinaria degli impianti di produzione energetica alimentati da fonti rinnovabili”, pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione Lombardia serie ordinaria n. 41 del 12 ottobre scorso, la Lombardia semplifica l’iter di qualificazione per i Responsabili tecnici in possesso dei requisiti tecnico professionali di cui all’art. 4, comma 1, lett. d) del D.M. 37/2008 ossia i Responsabili tecnici abilitati in virtù della sola esperienza professionale.

Come noto, l’art. 15 comma 1 del DLgs 28/2011, come modificato con l’art.17 del D.L. 63/2013, convertito, con modifiche, nella legge 90/2013, prevede che “la qualifica professionale per l’attività di installazione e di manutenzione straordinaria di caldaie, caminetti e stufe a biomassa, di sistemi solari fotovoltaici e termici sugli edifici, di sistemi geotermici a bassa entalpia e di pompe di calore, è conseguita con il possesso dei requisiti tecnico professionali di cui, alternativamente, alle lettere a), b), c) o d) dell’articolo 4, comma 1, del DM 22 gennaio 2008, n.37”.

Tenuto conto che la maggior parte delle Regioni che hanno deliberato in materia hanno previsto l’obbligo della formazione abilitante di 80 ore solo per i soggetti abilitati ai sensi della lettera c), di cui all’art. 4, comma 1 del DM 37/2008, la Regione Lombardia, accogliendo anche le nostre sollecitazioni espresse al Tavolo regionale con le Associazioni di categoria, ha provveduto ad un intervento correttivo per allineare la normativa regionale lombarda all’interpretazione maggiormente condivisa tra le Regioni.

Pertanto:

  • Tutti i Responsabili tecnici di imprese impiantistiche che risultino abilitati secondo le lettere a), b), c), e d) dell’art. 4 comma 1 del D.M. 37/2008 alla data del 3 agosto 2013 devono frequentare un corso di aggiornamento di 16 ore ogni 3 anni (la prima scadenza era il 3 agosto 2016) per mantenere l’abilitazione all’installazione e manutenzione straordinaria di impianti energetici alimentati da fonte rinnovabile;
  • I Responsabili tecnici che conseguono l’abilitazione ai sensi di quanto previsto all’art. 4, comma 1, lett. c) del D.M. 37/2008 successivamente al 4 agosto 2013 devono frequentare un apposito percorso formativo di 80 ore per ottenere l’abilitazione all’installazione e manutenzione straordinaria di impianti energetici alimentati da fonte rinnovabile;
  • I Responsabili tecnici abilitati ai sensi di quanto previsto all’art. 4, comma 1, lett. a), b) e d) del D.M. 37/2008 in data successiva al 4 agosto 2013 non sono tenuti a frequentare il suddetto corso di 80 ore ma entro 3 anni dall’avvenuta abilitazione devono frequentare un corso di aggiornamento di 16 ore per mantenere l’abilitazione all’installazione e manutenzione straordinaria di impianti energetici alimentati da fonte rinnovabile.

 

Scarica allegato

 Delibera Regione Lombardia X/7143 sulla qualificazione FER