Home » Terzo responsabile impianti termici

Terzo responsabile impianti termici

Il “terzo responsabile dell’esercizio e della manutenzione dell’impianto termico” è un’impresa delegata dal proprietario dell’impianto ad assumere la responsabilità dell’esercizio, della manutenzione e dell’adozione delle misure necessarie al contenimento dei consumi energetici.

Il terzo responsabile deve essere un’impresa iscritta al Registro Imprese o all’albo delle imprese artigiane, ai sensi del Decreto Ministeriale 22 gennaio 2008, n. 37, ed abilitata con riferimento alla lettera c) (impianti di riscaldamento e climatizzazione) e, per gli impianti a gas, anche lettera e), (impianti per il trasporto e l’utilizzazione di gas sia allo stato liquido che gassoso) dell’art. 1 comma 2 del suddetto Decreto.

Per gli impianti termici con potenza termica nominale al focolare maggiore di 350 kW, ferma restando la normativa vigente in materia di appalti pubblici, il terzo responsabile deve, ai sensi dell’art. 6 del DPR 74/2013, essere in possesso di più elevata capacità tecnica, economica ed organizzativa.

Tale maggiore capacità è dimostrata dal possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

  • attestazione SOA nelle categorie OG11, impianti tecnologici, oppure OS 28;
  • certificazione ai sensi delle norme UNI EN ISO 9001 relativa all’attività di gestione e manutenzione degli impianti termici.