TOGETHER

Assistenza e supporto alle imprese del territorio per fronteggiare l’impatto dell’emergenza connessa al Covid-19.

Il Coronavirus non è solo una patologia che colpisce la salute fisica di chi la contrae. Tutta la comunità umana a causa della pandemia, è coinvolta in un trauma collettivo, che sta travolgendo le  vite e le abitudini delle persone e  immette ciascun individuo in un clima di allerta e di preoccupazione, da un punto di vista sia fisico che emotivo; sentimenti di paura, di ansia, di dolore per le innumerevoli perdite causate dal “nemico intimo”: il virus Covid-19, sensazione di mancanza di controllo,  il disagio dovuto allo scarso movimento fisico, alla impossibilità progettuale, alla  libertà limitata “o condizionata”. Anche le dinamiche relazionali aziendali e famigliari talvolta, con il prolungarsi dello stato di emergenza, necessitano di essere gestite adeguatamente affinché l’equilibrio non risulti alterato fino al punto di provocare crisi profonde o “lacerazioni” morali.

Secondo un recentissimo studio di Confindustria – febbraio 2021 – i mercati finanziari ora danno credito all’Italia: il tasso sovrano ha registrato un netto calo a febbraio a riflesso della formazione del nuovo Governo. Il BTP decennale è ai minimi storici (0,52% medio nel mese), lo spread sulla Germania a +0,98%, valore che non si vedeva dal 2015. Questo calo, se permanente, taglia il costo del debito per il Paese. Anche la Borsa italiana ne ha beneficiato, recuperando rapidamente dopo il ribasso di gennaio (+6,1% da inizio febbraio), pur rimanendo sotto i valori pre-Covid (-9,8%). Ciò potrebbe spingere la fiducia di famiglie e imprese italiane (rimasta debole a gennaio) e migliora lo scenario per il PIL nel 2021. Anche se le restrizioni anti-Covid restano in campo e nel 1° trimestre un recupero dell’attività è ormai compromesso. Peraltro, rischi al ribasso emergono riguardo al ritmo di aumento dei vaccinati: deve essere più rapido per raggiungere le soglie obiettivo fissate a livello UE entro giugno. L’effetto netto è che cresce la probabilità di un segno positivo del PIL già nel 2° trimestre, ma si conferma che un vero rimbalzo si potrà avere solo nel 3° trimestre.

Obiettivo dell’intervento

Promuovere azioni specifiche a sostegno delle imprese e dei lavoratori nel quadro delle più generali iniziative attivate da ASSISTAL nell’attuale fase di emergenza epidemiologica da Covid-19 (es. stesura delle “Linee guida per la gestione delle attività impiantistiche nell’attuale scenario emergenziale SARS-COV-2”), al fine di permettere di proseguire nel massimo dell’efficienza e dell’efficacia l’attività produttiva aziendale in sicurezza.

ATTIVITÀ – SPORTELLI DI ASCOLTO

Con l’obiettivo di offrire uno spazio di ascolto e consulenza pedagogica e psicologica agli utenti, ASSISTAL attiverà due “sportelli di ascolto”.

  1. Sportello di ascolto “PARLAMI DI TE”

Lo sportello “PARLAMI DI TE”, intende promuovere il benessere personale psicofisico e relazionale degli imprenditori, dei lavoratori e di tutti coloro che necessitano di una “relazione di aiuto”.

Si è diventati tutti più tecnologici e abili comunicatori sociali virtuali, ma dietro lo schermo c’è un cuore che continua a battere forte, sorrisi tenui, ansie, palpitazioni per la paura del contagio e il terrore di non farcela. Il virus ha alimentato una serie di emozioni altalenanti, accompagnate dal dolore, dalla voglia di piangere e anche dal desiderio di riabbracciarsi autenticamente, in libertà.

Lo sportello “PARLAMI DI TE”, attraverso il dialogo e quindi una relazione di aiuto e di sostegno, offre la possibilità a ciascuna persona in stato di vulnerabilità, di intraprendere un percorso volto alla consapevolezza di sé, al superamento del disagio e al miglioramento del benessere personale e famigliare.

2. Sportello di ascolto “PRONTOASSISTAL”

Lo sportello di ascolto “PRONTOASSISTAL” è pensato per tutte le Aziende che, a causa della emergenza sanitaria provocata dal Covid-19, necessitano di attuare un processo di riorganizzazione e di innovazione organizzativa, per affrontare il cambiamento e la competitività di un mercato complesso. Offre altresì la possibilità di avviare efficacemente percorsi informativi finalizzati alla organizzazione efficace del “lavoro agile” dei dipendenti, l’orientamento per la scelta di percorsi formativi volti a sviluppare nuove competenze e innalzare il valore delle diverse identità professionali.

Al fine di garantire un contatto diretto e continuativo con gli utenti, verranno attivati due “sportelli di ascolto” sia in presenza sia in remoto: telefono, e-mail, video call.  Si specifica che i dati personali degli utenti verranno trattati nel rispetto della normativa privacy.

Si specifica che la referente degli sportelli sarà la Responsabile ASSISTAL dell’Area Servizi Educativi e Formativi per giovani e Adulti Dott.ssa Maria Francesca Battisti – Pedagogista esperta e educatrice degli adulti –.

ATTIVITÀ – SPORTELLO CONSULENZIALE

Verrà istituito uno sportello consulenziale finalizzato a sostenere l’adozione di modelli innovativi di organizzazione del lavoro, attraverso lo sviluppo di piani aziendali e l’adozione di adeguata strumentazione informatica, per adottare strumenti di lavoro agile ovvero di “smart working”. La finalità è pertanto quella di favorire l’alleggerimento dei vincoli connessi con la localizzazione della prestazione lavorativa, lasciando pertanto al lavoratore la libertà di scelta, contestualmente mantenendo la produttiva aziendale e il benessere e la tutela della salute dei lavoratori e delle lavoratrici.

L’intervento, oltre gli obiettivi emergenziali, intende costituire una solida base per incrementare la produttività delle imprese, migliorare il benessere dei lavoratori e favorire una maggiore conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

ASSISTAL intende prendere parte a questa rivoluzione organizzativa e lo fa consapevole sia della ripercussione sociale che lo smart working può avere in questo preciso momento per il territorio romano (limitare gli spostamenti e i contatti significa limitare il contagio e preservare la salute collettiva), sia del grande valore interno che il lavoro agile può avere per l’impresa (maggiore produttività e maggiore soddisfazione per citare due aspetti). Introdurre la modalità di lavoro agile necessita però in azienda di una adeguata preparazione. Non di rado possono incontrarsi alcuni ostacoli e resistenze: arretratezza tecnologica e mentalità poco innovativa potrebbero essere causa di rallentamenti nel processo di trasformazione. Gli imprenditori potrebbero per esempio mostrare difficoltà a interagire “a distanza” con i loro collaboratori. Tale rivoluzione organizzativa va quindi preparata con adeguate risorse e scelte mirate ed è questa la finalità del presente Sportello. 

ATTIVITÀ – WEBINAR

Sono previsti n. 4 webinar dedicati alle norme anti Covid-19, alle misure di prevenzione e protezione per il contenimento epidemiologico da Covid-19, alla figura del “Covid Manager” e ai nuovi interventi procedurali per le domande di cassa integrazione con causale “Covid-19”. Si riporta di seguito il dettaglio:

TITOLOCONTENUTIDESCRIZIONEDURATA (ore)
Storia delle norme anti Covid-19  Come si è evoluta nel tempo la normativa emergenziale nazionale per fare fronte alla pandemia provocata dal COVID-19.Verranno ripercorse le “tappe” della storia del virus e  tutti i provvedimenti normativi che sono stati adottati dalle Istituzioni per contenere e contrastare l’infezione del “coronavirus”; gli interventi assunti a partire dal DPCM 4 marzo 2020 ad oggi, verranno affrontati per diffondere la cultura della sicurezza e della prevenzione nell’ambito delle Organizzazioni, con l’obiettivo di promuovere la tutela della salute di ogni lavoratore e quindi il benessere personale e organizzativo.3
I sistemi di prevenzione e di protezione nei luoghi di lavoro, per il contenimento epidemiologico da Covid-19  Modalità di ingresso in azienda. Modalità di accesso dei fornitori esterni. Pulizia e sanificazione in azienda. Precauzioni igieniche personali. Dispositivi di protezione individuali. Gestione spazi comuni (mensa, spogliatoi, aree fumatori, distributori di bevande e/o snack). Organizzazione aziendale (turnazione, trasferte e smartwork, rimodulazione dei livelli produttivi). Gestione entrata e uscita dipendenti. Spostamenti interni, riunioni, eventi interni e formazione. Gestione di una persona sintomatica in azienda. Sorveglianza Sanitaria/Medico Competente/RLS. Aggiornamento del Protocollo di Regolamentazione. Documenti normativi di riferimento: PROTOCOLLO CONDIVISO DI REGOLAMENTAZIONE PER IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL COVID – 19 NEI CANTIERI del 24 aprile 2020, emesso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Rapporto ISS COVID-19 • n. 3/2020 Rev. Indicazioni ad interim per la gestione dei rifiuti urbani in relazione alla trasmissione dell’infezione da virus SARS-CoV-2. Gruppo di Lavoro ISS Ambiente e Gestione dei Rifiuti. Rapporto ISS COVID-19 • n. 5/2020. Indicazioni ad interim per la prevenzione e gestione degli ambienti indoor in relazione alla trasmissione dell’infezione da virus SARS-CoV-2. Gruppo di Lavoro ISS Ambiente e Qualità dell’Aria Indoor.L’obiettivo è fornire agli attori della sicurezza (Datori di lavoro, Lavoratori, RSPP, RLS, Preposti, Dirigenti, Medici competenti, Addetti alle emergenze – Antincendio e Primo soccorso) una guida tecnica-operativa focalizzata sui sistemi di prevenzione e protezione nei luoghi di lavoro, per il contenimento epidemiologico da COVID-19.4
Il profilo del “COVID MANAGER” per contrastare il contenimento del “Coronavirus”  Misure anti contagio Covid-19 richieste dai protocolli nazionali nelle aziende. • Illustrazione del D.P.C.M. 26 aprile 2020. • Protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid-19 nei cantieri. • L’implementazione e la verifica del modello organizzativo anti Covid-19. • Illustrazione delle “Linee di indirizzo per la riapertura delle attività economiche e produttive“ emanate dalla Conferenza Stato Regioni del 16 maggio 2020. • La definizione di Covid Manager. • Valutazione dei rischi nei luoghi di lavoro (D. Lgs. 81/08): come classificare il rischio da Covid-19 • La figura del Covid Manager. • I ruolo del Covid Manager. • INAIL e Covid –19: il documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione. • La pulizia e la sanificazione nei luoghi di lavoro ai sensi del DM 7 luglio 1997 n.274 • La sanificazione e la circolare n. 5443 del 22 febbraio 2020 • Il rapporto ISS su metodi di sanificazione e disinfezione peri luoghi di lavoro e gli ambienti non sanitari. • Dispositivi di protezione individuale (DPI) per limitare il contagio da Covid-19; La tipologia delle mascherine; Durata delle mascherine; Tipologia di guanti; • Leadership e capacità comunicative del “Covid Manager”: come gestire gli aspetti psicologici della pandemia.Con riferimento ai Protocolli nazionali condivisi, di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Coronavirus SARS-CoV-2 per gli ambienti di lavoro e le Linee di indirizzo per la riapertura delle attività economiche e produttive  emanate dalla Conferenza Stato Regioni del 16 maggio 2020.4
Cassa integrazione guadagni ordinaria con causale “Covid-19”Nuovi interventi procedurali per le domande di cassa integrazione con causale “Covid-19”.  Dedicato ai Datori di Lavoro con l’obiettivo di fornire una guida operativa focalizzata sul nuovo meccanismo di automazione (entrato in vigore il 18 marzo u.s.) per la presentazione delle domande di cassa integrazione guadagni ordinaria con causale “Covid-19”; la gestione interamente centralizzata, seguirà un processo di “automazione” dell’istruttoria delle domande per l’autorizzazione “Cigo per Covid-19”. Gli interventi procedurali limiteranno i rischi di errore, perché i requisiti saranno verificati con riscontri chiari, automatici, rispetto alle informazioni presenti nelle banche dati dell’Istituto (INPS). Tale innovazione potrà favorire l’ottimizzazione dei tempi, la qualità del servizio, la tracciabilità documentale con conseguente rapida autorizzazione dei pagamenti.3

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi