Home » LAVORO » Tutele per chi segnala reati o irregolarità sul posto di lavoro

Tutele per chi segnala reati o irregolarità sul posto di lavoro

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 291 del 14 dicembre 2017, è stata pubblicata la legge 30 novembre 2017 n. 179 (allegata) che reca disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato.

Il c.d. ‘whistleblowing’ è uno strumento legale usato per segnalare all’autorità giudiziaria o al responsabile della propria azienda un episodio di pericolo sul posto di lavoro, di danno ambientale, di illecite operazioni, di corruzione, ecc.

Per il settore privato il provvedimento integra il D.Lgs. 8 giugno 2001 n. 231 andando così ad estendere la tutela  anche al settore privato.

Dopo la segnalazione il lavoratore non potrà essere sanzionato, demansionato, licenziato, trasferito, sottoposto ad altre misure di ritorsione e sarà vietato rivelarne l’identità.

Ci riserviamo di ritornare sull’argomento.

 Legge 30 novembre 2017 n.179